Nikon D610 recensione

Pubblicato il: 18/02/2015

Ebbene si, nonostante fossi pienamente soddisfatto della mia Nikon D7000 ho deciso che era giunto il momento della sostituzione, questo per diversi motivi, il primo e importante è che la D7000 stava calando eccessivamente di prezzo e quindi o la sostituivo subito o me la tenevo a lungo, poi ero veramente invogliato al passaggio al pieno formato. Complice una richiesta della macchina vecchia con il suo 18-105 e del vecchio 55-300 ho fatto il grande passo, Ho preso la Nikon D610 con l'obiettivo in kit 24-85 f 3,5 4,5 VR.

 Cominciamo con l'ergonomia, è praticamente uguale alla D7000, mi sembra che non sia cambiata! quasi stessi comandi e bottoni, e questo mi fa molto comodo perchè non devo imparare nulla. Stessa disposizione dei quadratini della messa a fuoco, anche se con il pieno formato risultano piuttosto raggruppati al centro del fotogramma. Ho perso una mezzora a sistemare le varie voci del setting come le avevo sulla macchina precedente e ripeto sembrano fotocopie anche i menù, ci sono minime differenze, poi via con i primi scatti. 

L'obiettivo devo dire che per quel che costa è stupendo, molto molto definito anche tutto aperto, vale secondo me più del suo prezzo di vendita, non impasta mai e rende decisamente bene, anche se a dire il vero il vr non sembra paragonabile al 55-300 che avevo , sembra leggermente sottotono, ma considerando che al massimo siamo ad 85 mm  può andare bene lo stesso. Il rumore dello scatto si sente bene e anche gli scatti utilizzando il flash incorporato vengono bene. quello che si apprezza subito a prima vista è l'estrema ampiezza della gamma tonale, sembra di avere usato la tecnica HDR, veramente estese! 

un capitolo a parte merita la sensibilità ad alti iso, con la D7000 usavo iso automatici 100-1600 con 1/60 come tempo minimo, con questa uso 100-4000 sempre 1/60 di tempo e devo dire che a 4000 iso vengono con meno grana della D7000 a 1600! decisamente impressionante. Questo è sinceramente uno dei punti forti di questa macchina e del full frame in genere, ti permette di scattare foto senza flash in condizioni proibitive per le macchinette a formato ridotto, praticamente si può dimenticare il flash a casa e scattare lo stesso con risultati molto più naturali ed esteticamente migliori.

Come parco ottico ho chiaramente eliminato le ottiche DX meno il Tamron 10-24 che per ora devo usare per foto particolari di interni adatti ai siti internet, spesso ho necessità di fare questo tipo di foto, e con il 24 seppur ampio molta roba rimane fuori scena, e allora non faccio altro che trasformare la mia piccola in DX a 11 megapixel e scattare con il Tamron a 10 mm. e state tranquilli che ci sta tutto dentro. in futuro quando mi sarò ripreso dal salasso economico prenderò un grandangolo Nikkor 18-35 G f.3,5 4,5 dando indietro il Tamron e sarò a posto.

Concludendo: ho avuto modo di farci molti scatti e devo dire di non essere mai stato in difficoltà l'ho testata contro la D750 del mio amico fotografo professionista e obiettivamente la differenza si vede specialmente agli alti iso e nell'esposimetro ma sinceramente 500 euro di differenza sono troppi e non me la sentivo di spenderli, la mia piccola si difende bene, poi sforna file specialmente i nef di una ricchezza tonale e dettagli sopra la media, e per un amatore quale sono io credo che basti ed avanzi, non cerchiamo i peli nell'uovo, la foto la fa il fotografo, poi l'obiettivo ed infine la macchinetta, e con questo abbiamo detto tutto!

  Google

 


Categoria: Fotografia Digitale
comments powered by Disqus