Problemi di Coppia Relazioni Amori

Pubblicato il: 23/09/2007

Dovete sapere che zio costa quando era giovane teneva il diario (da 16 a 22 anni), ora l'ho passato sul pc e rileggendolo ho aggiunto un pezzo che voglio farvi conoscere. è lunghetto ma consiglio di leggerlo che è bello. Martedì 12/5/2003 Siamo sempre noi, siamo sempre qui, tante cose sono cambiate, il mondo intorno a noi mostra ora la sua faccia più brutta, ma noi siamo sempre qui.

Abbiamo coronato il nostro sogno d’amore 29 anni fa, abbiamo un bimbo di 28 anni !! e non posso negare di aver passato anche momenti bui, ma una cosa mi conforta, se in una coppia la base è solida ( e la nostra è una roccia) non ci potranno mai essere fatti capaci di scardinare l’ amore che la lega. Giorno dopo giorno ogni esperienza buona o cattiva che sia servirà a rafforzare l’unione e la complicità che lega un amore.

Questo dovrebbero imparare le coppie MODERNE , incapaci di affrontare il tempo, unico vero arbitro dell’amore, dovrebbero imparare a cogliere le sfumature ed i contorni delle cose belle,( le cose belle in se stesse sono già scontate) perché con il passare degli anni saranno quelle che riscopriranno e serviranno a dissipare i dubbi che inevitabilmente verranno.

Dovrebbero imparare a SOPPORTARE il proprio amore , si anche a sopportare i difetti che il tempo implacabile scoprirà e che vengono fuori col passare degli anni o meglio, che ci sono sempre stati ma pesano sempre di più col tempo che passa. L’amore non è una cosetta semplice, non è una cosa scontata , va coltivato giorno per giorno, e se capitano momenti no, ricordiamoci di quando c’erano solo momenti sì, delle cose belle desiderate e fatte, ricordiamoci di quando stavamo svegli d’amore, delle sensazioni soffocanti quando stavamo insieme, ricordiamoci in definitiva che l’amore non è un attimo… è una vita.

Una lunga articolata vita fatta di eventi buoni e cattivi e fatta per essere divisa con qualcuno. Spesso l’egoismo, o la paura di scoprirci nelle nostre debolezze ci fa sfuggire gli altri, è micidiale vivere una vita fatta di calcoli e pilotata per paura di non essere all’altezza, viviamo così appagati da una vita pianificata, senza emozioni, avremo sempre fuori il nostro lato migliore, l’unico che mostreremo (ammesso che lo abbiamo) . Sarà magari una vita di successo, ma in definitiva falsa, alla fine neanche noi riusciremo a capire più chi siamo.

Cosa c’è di più bello che aprirsi completamente agli altri, siano amori o amici, non dobbiamo aver paura di essere presi in giro , di essere derisi perché giudicati “cucco della veglia”; così facendo scopriremo i nostri punti deboli, questa sarà la nostra forza, noi siamo veri, senza filtri con le nostre paure, noi sappiamo amare. Sappiamo dare quello che,interiormente possediamo quando l’altro ne ha bisogno, siamo noi quelli che corriamo sempre sacrificando magari le nostre cose per gli altri, saremo tonti ma siamo così.

Riscrivendo questo diario viene spontaneo fare i paragoni fra 30 anni fa e adesso, bene mi rendo conto di essere diverso ma non più di tanto, scrivendo ho rivissuto quei magici momenti mai dimenticati e mi sono sentito vivo ancora di più, ho dentro ancora gli stessi sentimenti e lo stesso modo di pensare, certo il tempo (come dice Battiato) cambia molte cosa nella vita, ma le mie sensazioni, i miei amori, le mie emozioni nessuno le potrà mai cambiare, potrò solo farle leggere agli altri per farli partecipi del mio mondo interiore ma sono sicuro che già lo sanno. Non ho mai avuto paura di scoprirmi ! tanto al massimo impareranno ad essere felici come me. Noi dal canto nostro siamo sempre qui, più innamorati che mai io e la mia signora.

  Google


Categoria: Varie
comments powered by Disqus