Installazione Windows 10

Pubblicato il: 24/08/2015

Io devo avere un pessimo rapporto con zio Bill, dopo la straordinaria disavventura subita con l'installazione fallita di windows 8 appena uscita la nuovissima relase ho deciso di procedere con l'installazione di windows 10

Il primo problema è stato che non ho mai ricevuto l'invito della Microsoft di prenotazione a W10, e la cosa già mi ha urtato parecchio, comunque spulciando sul web ho visto che la cosa era facilmente bypassabile, ho scaricato dal sito della Microsoft il pacchetto per l'upgrade e quì i primi dubbi, lasciava la scelta se effettuare direttamente l'upgrade conservando i files di lavoro oppure installare il sistema da zero scaricando la iso, ma ho letto che in questo caso non veniva riconosciuto il vecchio seriale di w8,1, nel dubbio decido per l'upgrade, 

Più facile a dire che a fare, i server dato che era il primo o secondo giorno erano lenti e dopo alcuni giga scaricati mi ha candidamente detto che non andava bene qualcosa e l'installazione non era possibile, ho aggiornato il bios della Asus (non si sa mai) e in tutto ne ho scaricate quattro di versioni e tutte stranamente diversi come gigabyte !! alla fine come Dio ha voluto parte l'upgrade, ho atteso pazientemente che finisse l'installazione ed è filato tutto liscio come l'olio, mi ha aggiornato il pc a Windows 10 professional e mi ha riconosciuto il seriale di W8,1 aggiornando tutto in modo gratuito e perfetto ridandomi il controllo del sistema a fine installazione.

Ora capirete che con il sistema nuovo viene istintivo smanettare un pochino, ho provato ad installare kaspersky ma mi ha detto che non andava bene la vecchia versione, e quindi ho scaricato la nuova per W10, a questo punto ho guardato se c'erano aggiornamenti di sistema e trovati un paio li ho scaricati ed instalati, fin quì tutto perfetto, salvo che mentre navigavo beato è saltata la corrente (c'era un bel temporale) ma neanche saltata ha fatto uno sbalzo e si è resettato il pc. A questo punto ho detto fra me e me: meno male che non è saltata quando effettuava l'installazione se no sai che casino succedeva!

Beh! che ci crediate o no non c'è stato verso di farlo ripartire, "errore irreversibile il sistema non può essere riavviato" ho provato tutte le 1000 alternative che windows 10 offre in caso di mancato riavvio, ha funzionato quella lasciata per ultima, cancello tutte le tue applicazioni e lascio windows 10 pulito! io dico: ma che c'entrano le mie preziosissime applicazioni che erano già testate e perfettamente compatibili? morale dopo due ore di smanettamenti e prove ( e credetemi non sono l'ultimo arrivato) ho provato l'ultima spiaggia e dopo 20 minuti di ticchettii laceranti dell'hard disk che impietosamente piallava decine e decine di gigabyte di programmi si è riavviato come se avessi formattato windows liscio senza un programma esterno.

A questo punto non mi è rimasto altro che reinstalare tutti i miei programmi e ripartire dopo un paio di giorni di lavoro! C'è da dire che mi ha lasciato i documenti, le foto e tutti i miei file personali, e meno male! ho cominciato ad usare il sistema nuovo e devo dire che non si discosta molto nell'uso pratico da windows 8,1 anzi la differenza è stata solo una, mentre windows 8 in 3 anni di onorato servizio non ha mai crashato, windows 10 in un mese scarso mi ha crashato 4 volte, e tutte ascoltando musica da youtube o spotify(che non gli piacessero i drive della scheda audio?), però ha fatto tutto da se , si è resettato ed è ripartito. Con il senno di poi la soluzione era di andare in ufficio dal figlio, fare un disco di ripristino di W10 e riavviare con quello, ma non ci ho pensato!

Siccome le cose amo farle nel modo giusto, al 4° crash ho semplicemente scaricato la ISO di W10, ho masterizzato poi formattato l'HD e rifatta l'installazione da zero su sistema pulito e formattato (alla richiesta del seriale ignoratela). E meno male che doveva essere una cosina tranquilla e senza traumi, altri 3 giorni di tempo per rimettere tutti i programmi e ora va come un orologio riconosciuto il vecchio sistema al login e tutto è filato liscio attivato e pronto. Naturalmente la prima cosa che ho fatto è stata quella di fare un disco di ripristino e una bella immagine del sistema su hd esterno!

Morale, quando e se vi accingete a upgradare il sistema operativo fatevi le copie di sicurezza dei vostri lavori e procedete, non si sa mai come finisce! come nota negativa mi è sparito il comodissimo visualizzatore di immagini di windows e sostituito con uno nuovo che non mi piace come il vecchio, ho provato a forzare la visualizzazione dei  jpg con il vecchio programma che è presente e usato solo per i TIFF !!! ma non me lo ha fatto fare, Il sistema è molto intuitivo e non da problemi di uso, i programmi vecchi girano tutti e non ho avuto storie con nessuna periferica.

  Google


comments powered by Disqus